martedì 10 settembre 2013

Passeggino gemellare: 10 cose da sapere



La scelta fondamentale nell'acquisto del passeggino gemellare è fra il passeggino in linea (in-line double strooller) e il passeggino affiancato (side-by-side double stroller). Il primo mette un bambino dietro l'altro e permette di risparmiare spazio, il secondo offre uno spazio più confortevole ad entrambi i bambini.
Ma vediamo punto per punto le cose da sapere per scegliere al meglio.

1. il passeggino gemellare perfetto non esiste (mmmh, dove l'ho già sentita questa frase?). Ciascuna famiglia può prediligere l'uno o l'altro modello - in linea o affiancato, a seconda delle esigenze, degli spazi a disposizione, della necessità di trasportare o meno il passeggino in auto e con che frequenza. Quindi se per scegliere il vostro gemellare ci state mettendo più o meno lo stesso tempo che usereste per scegliere l'auto di famiglia non vi preoccupate, è del tutto normale.

2. studiate i vostri spazi di manovra. In generale, il passeggino in linea è più stretto e quindi affronta meglio marciapiedi e corridoi. E' però più lungo e può essere più complicato affrontare le curve. Valutate bene quindi se i vostri percorsi sono cittadini e prevedono marciapiedi stretti con angoli retti, o vialetti pedonali minimali, o ancora corsie di supermercato anguste.



Easywalker Duo
3. porte aperte (sì, ma quante?). Tenete conto della misura delle porte che dovrete attraversare con il vostro passeggino. I passeggini affiancati sono molto larghi e possono creare problemi in questo senso. Non si tratta solo della porta di casa, o del cortile del palazzo, ma anche quella dell'ascensore, della casa dei nonni, dell'ingresso dei giardinetti, e dei posti che frequentate di più come il supermercato, la chiesa, l'asilo, l'accesso ai percorsi pedonali. Fatevi una mappa di massima di un vostro percorso tipo, e individuate i possibili ostacoli.







Hauck Freerider
4. comfort dei bambini. Nel passeggino in linea uno dei due bimbi siede dietro l'altro. In alcuni modelli uno dei due è in posizione più bassa, il che permette di risparmiare spazio in lunghezza e diminuire l'ingombro ed il peso del passeggino, rendendolo più leggero e maneggevole. Di contro, uno dei due bambiniè più vicino al terreno ed ha meno spazio per le gambe.Bisogna quindi valutare bene e scegliere un modello che offra più caratteristiche positive possibili, con minimo ingombro e massimo comfort per entrambi i bambini.



Brevi OVO Twin






5. schienali reclinabili. Come già detto nel punto precedente, nei passeggini gemellari in linea uno dei due schienali non non ha tutte le posizioni di reclinazione per via dell'ingombro dell'altro sedile. Attenzione però anche ai passeggini side-by-side: verificate che i due schienali siano reclinabili indipendentemente l'uno dall'altro.






Passeggino Together di Chicco



6. uso con gli ovetti. Nei passeggini in linea bisogna valutare se il modello consente l'uso contemporanea di due ovetti (seggiolini auto gruppo 0+), necessario al trasporto di due gemelli neonati. I più recensi passeggini in linea infatti dispongono i due bambini in una posizione leggermente sovrapposta, rendendo impossibile l'uso contemporaneo di due ovetti per mancanza di spazio. Lo stesso può accadere però anche con i passeggini side-by-side in cui la staffa centrale, che si trova tra i due seggiolini, e comune ad entrambi, e può quindi essere usata per l'aggancio di un solo seggiolino auto.







Cam Aria Twin
7. siamo piccoli ma cresceremo. Con l'avanzare dell'età dei bambini, i passeggini in linea possono creare qualche "discordia" fra i piccoli, e fra loro e i genitori. Ci sono per esempio le lotte per il "posto davanti" perchè offre una maggiore visibilità del mondo e più spazio per le gambe. Il bambino nel posto davanti comunque è meno visibile dal genitore e quindi più difficile da tenere sotto controllo. Il problema non si pone invece con i passeggini affiancati, dato che entrambi i bambini godranno delle stesse condizioni, sia di spazio che di visibilità.










Cam Twin Pulsar
8. ingombro e peso (e quindi materiali). I passeggini con telaio metallico sono sicuramente i più robusti e i più capaci di durare nel tempo. D'altra parte sono anche i più pesanti. Considerato che un gemellare pesa già di suo più del doppio di un passeggino normale, può essere opportuno valutare bene il suo peso e le vostre capacità di sollevamento. I passeggini con telaio plastico sono un po' meno resistenti ma più leggeri. Io inoltre consiglio sempre di testare il passeggino "a pieno carico" ogni volta che sia possibile: portate con voi al negozio delle bottiglie d'acqua, e caricate il seggiolino con due-tre bottiglie da 2 litri, a costo di sembrare fuori di testa agli occhi della commessa: sarete voi poi a spingerlo, non lei.







9. per quanto tempo lo userete? Si pensa spesso - sbagliando di grosso - che un passeggino sarà per sempre. Come spesso accade con i singoli (si compra il trio e poi si ri-compra un ultraleggero) ancora di più accade con il gemellare: ci si ritrova nel giro di poco più di un anno a tornare sui propri passi e comprare due passeggini singoli, rinunciando a fare "tutto da soli". La gestione di due gemelli talvolta comporta un irrinunciabile aiuto da parte di altre persone, o comunque una pianificazione della giornata che prevede l'intervento di entrambi i genitori per gli spostamenti dei due bambini, o comunque di nonni e baby-sitter, e allora diventa molto più comodo spostare i due bambini separatamente, ognuno col suo passeggino, più compatto, meno ingombrante, più maneggevole e più flessibile.
Parapioggia gemellare Peg-Perego



10. optional o di serie? I passeggini gemellari sono sempre un discreto investimento per una famiglia, soprattutto se li si acquista nuovi anzichè usati. Valutate quindi bene cosa è compreso nel prezzo, perchè un acquisto dettato dall'idea del risparmio potrebbe rivelarsi vano se poi dovete aggiungere a parte il parapioggia doppio, il corpigambe doppio, il parasole extra doppio, ecc ecc.

Nessun commento:

Posta un commento